Sentenza Corte di Cassazione: ai precari vanno applicati gli scatti automatici

Proprio ieri, 6 aprile, la Suprema Corte di Cassazione – con Ordinanza n. 8945/17 – ha confermato il diritto dei supplenti a percepire gli scatti di anzianità alla pari del personale di ruolo, secondo quanto peraltro già previsto dalle nuove regole del processo civile. Continua a leggere

Annunci

L.Bilancio, stop rifinanziamento fondo ricorsi scuola!!

Nessun rifinanziamento del Fondo per i ricorsi legati ai contratti dei docenti scolastici, previsto dalla cosiddetta Buona scuola.Lo ha deciso la commissione Bilancio alla Camera che ha respinto due emendamenti identici (uno a firma del Pd, l’altro della commissione Cultura) che chiedeva di rifinanziare il Fondo con 15 milioni di euro, spalmati sul 2017, 2018 e 2019.Le proposte di modifica potrebbero essere ripresentate in aula.

La Cassazione dà il La ai risarcimenti per i precari con 36 mesi di servizio

Le Sezione Unite della Corte hanno stabilito che oltre 200mila lavoratori precari del pubblico impiego potranno ricorrere contro lo Stato italiano per ottenere un risarcimento che varia da 2,5 a 12 mensilità, come per il settore privato.Già pronti i ricorsi.Per i docenti della scuola pubblica, la Legge 107/2015 riconosce già un fondo apposito per risarcire i pagamenti disposti dai giudici del lavoro: solo che si tratta di una “mancia”. Continua a leggere

Personale ATA: l’ANIEF impone al MIUR il pieno rispetto dei lavoratori precari

Il personale ATA con contratto a tempo determinato, assunto annualmente e ripetutamente dal MIUR, ha diritto alla medesima progressione economica e di carriera riconosciuta al medesimo personale con contratto di lavoro a tempo indeterminato. Questo quanto emerge dalla Sentenza ottenuta per l’ANIEF presso il Tribunale del Lavoro di Palermo grazie al prezioso intervento degli Avvocati Fabio Ganci, Walter Miceli e Maria Adamo: la normativa comunitaria, infatti, vieta un trattamento retributivo che risulti sfavorevole ai precari per il solo fatto di essere assunti a termine. Continua a leggere

Personale Ata. Assuzioni rimandate al prossimo anno: Anief non ci sta

ANIEF – Le parole tranquillizzanti fornite oggi dal ministro della Funzione Pubblica, Marianna Madia, rispondendo al ‘question time’ alla Camera dei deputati, non possono soddisfare il sindacato. “E’ ragionevole, anzi è certo che le ordinarie facoltà di assunzionali del personale amministrativo della scuola possano riprendere a partire dal prossimo anno scolastico”, ha detto il ministro, ricordando che il blocco del turn over, pari a circa 6.200 assunzioni già previste e finanziate attraverso la Legge di Stabilità 2015, è stato necessario per favorire l’assorbimento degli esuberi delle Province. Madia ha anche aggiunto che è stata concessa comunque la possibilità di “utilizzare il personale Ata con contratti a tempo determinato”. Continua a leggere

Posizioni economiche ATA: il MIUR non mantiene gli impegni per gli arretrati

Ancora una volta l’Amministrazione centrale, persa nelle sua indolenza burocratica, non sta mantenendo gli impegni presi il 14 gennaio scorso, di riattivare il flusso informatico per trasmettere gli elenchi dei lavoratori ATA al MEF e pagare così il compenso dovuto ai titolari di 3000 posizioni economiche con la mensilità di febbraio 2016.

Di questo siamo stati informati stamane 28 gennaio dal MIUR. Continua a leggere

Blocco turn over ATA: sollecitato l’incontro col Capo di Gabinetto

In occasione dell’incontro sulla statizzazione degli istituti scolastici del 18 gennaio 2016 abbiamo di nuovo sollecitato al MIUR l’incontro col Capo di Gabinetto (chiesto dal 30 dicembre scorso) finalizzato allo sblocco del turn over sul personale ATA.

Il Ministero si è impegnato a fissare una data e a comunicarcela nel corso dell’incontro sulla mobilità che si terrà il 21 gennaio prossimo. I tempi si sono un po’ allungati dal momento che l’Amministrazione deve concertare la questione prima col Dipartimento Funzione Pubblica (da cui dipende la mobilità intercompartimentale) per ottenere l’autorizzazione alle assunzioni. Per noi è comunque un ritardo inaccettabile.

Il piano assunzionale ATA sul turn over era stato bloccato dalla legge di Stabilità 2015 che prevedeva il transito del personale soprannumerario delle province anche sui profili ATA della scuola.

Per la ricollocazione di questo personale il Dipartimento della Funzione Pubblica aveva proceduto alla fine di ottobre 2015 a una ricognizione per determinare il numero delle persone interessate al transito nella scuola, che risulta essere di circa 500/600 unità, tenuto conto dei pensionamenti e delle richieste di mobilità verso altri enti

La FLC CGIL, assieme agli altri sindacati, proseguirà con le pressioni affinché si sblocchi il turn over e si arrivi per tutti i precari a una stabilizzazione, secondo i requisiti previsti dalla sentenza della Corte di Giustizia Europea. Perciò abbiamo già presentato il ricorso al Tar Lazio contro l’esclusione degli ATA dal piano di assunzioni straordinario previsto dalla legge 107/2015 e avverso le tabelle di equiparazione stipendiali emanate dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Personale ATA precario: l’ANIEF ottiene parità di trattamento stipendiale presso la Corte d’Appello di Lecce

L’ANIEF ottiene giustizia anche in favore del personale ATA precario che da sempre il MIUR continua a remunerare con il trattamento economico iniziale senza tener conto del precedente servizio prestato svolgendo le medesime mansioni. Con ricorso d’appello patrocinato con perizia dall’Avv. Massimo Menenti, Continua a leggere

Docenti e ATA di ruolo sfruttati durante il precariato: MIUR condannato a 60.000 Euro di risarcimento del danno

Risarcimento del danno per abusiva reiterazione di contratti a termine anche nei confronti dei docenti e degli ATA che, nel corso degli anni, sono stati immessi in ruolo dal MIUR. Questo quanto emerge dalle cinque sentenze ottenute dall’ANIEF presso il Tribunale del Lavoro di Lanciano (CH) che accoglie i ricorsi patrocinati dagli avvocati Fabio Ganci, Walter Miceli e Francesca Marcone e riconosce a cinque nostri iscritti, precari che da anni prestavano la propria attività lavorativa a tempo determinato come docenti o ATA, il diritto al risarcimento del danno anche se è intervenuta, in corso di causa, l’immissione in ruolo. Continua a leggere

Anief ricorre al Tar contro le mancate assunzioni del personale Ata

Dopo tre anni di solo turn over, ora l’amministrazione vuole far venire meno pure quello. Il giovane sindacato ha pertanto deciso di impugnare la Nota 27715 del 28 agosto 2015, attraverso cui il Miur ha inteso, assieme alla Funzione Pubblica, vanificare le immissioni in ruolo di amministrativi, tecnici e ausiliari della scuola per trovare una collocazione ai perdenti posto delle province. Continua a leggere

Ricorsi Scuola: ecco l’uomo che li vince tutti

Smonta con la legge la scuola fuori-legge. Vuole portare in tribunale la Buona Scuola? «Sono già pronti trentamila ricorsi. Il ricorso è la leva della storia». Non crede che il ricorso sia l’oppio dei professori italiani? «Il ricorso è movimento, vitalismo. Tar, Consiglio di Stato, Tribunale del lavoro. Giustizia europea. Buona scuola, tié». Quanti ne ha formulati? «Cinquantamila ricorsi dal 2008 fino a oggi. E abbiamo sempre vinto». È vero che Matteo Renzi la teme più di Maurizio Landini? «So solo che per paura di vedersi sommersi dai nostri ricorsi, questa estate hanno tolto le ferie agli avvocati di Stato». Continua a leggere

Personale ATA, dopo i tagli e il silenzio finalmente dal sottosegretario Faraone parole di apprezzamento: ora però il Governo si deve muovere

Le 6.243 stabilizzazioni previste a seguito dei pensionamenti vanno “scongelate”: il personale soprannumerario delle province non può essere collocato al posto di Ata precari vincitori di concorso. Altrimenti, la palla passerà ai tribunali, che si pronunceranno così sulla class action avviata nei giorni scorsi dall’Anief a favore degli Ata, per evitare che nell’anno della riforma della scuola non si proceda nemmeno a un’assunzione. Sarebbe assurdo, perché è previsto per legge e c’è la copertura finanziaria. E lo prevede, indirettamente, la stessa riforma della scuola, laddove indica che nella realizzazione del Pof va indicato “il fabbisogno relativo ai posti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario”. Continua a leggere

Reiterazione dei contratti a termine in stand by

Reiterazione dei contratti di supplenza annuale, la Consulta non decide. E intanto salgono a 7 le ordinanze di rimessione dei Tribunali che chiedono al giudice delle leggi di pronunciarsi sulla questione: 3 del Tribunale di Roma (143, 144 e 244 del 2012) due del Tribunale di Lamezia Terme (248 e 249 del 2012) e due del Tribunale di Trento (32 e 34 del 2014). Continua a leggere