Situazione Organico del Personale ATA

Spett/le Ministra dell’ Istruzione

Sen. Valeria Fedeli

Alla Dott.ssa Rosa De Pasquale
Capo Dipartimento per l’Istruzione

alla Dott.ssa Maddalena Novelli
Direttore Generale del Personale Scolastico
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

e, p.c. ai Colleghi ATA

Loro Sedi

Oggetto: Situazione Organico del Personale ATA.

Il 13 Giugno u.s. si è tenuto il 2° tavolo di informativa sulle dotazioni organiche ATA per l’anno scolastico 2017/18, che purtroppo ha evidenziato come non ci sia l’intenzione da parte della Vostra Spett/le Amministrazione di aumentarle, anzi c’è addirittura l’ipotesi di previsione di un calo di 32 posti per non andare oltre il tetto previsto dal MEF che impone sempre i suoi diktat senza considerare tutte le problematiche legate a simili parametri.

Lunedi 19 Giugno u.s. avete avuto un incontro con le OO.SS. firmatarie di Contratto sulle dotazioni organiche ATA per l’a.s. 2017/2018, nel quale avete fornito il numero dei titolari per quanto riguarda gli Assistenti Amministrativi e i Collaboratori Scolastici, aggiornato con le cessazioni registrate al 15 giugno 2017 al SIDI.

La Feder.ATA, unico Sindacato veramente esperto in problematiche ATA, forte del grande consenso mediatico e dei numerosi sostenitori riguardo le proposte rivendicate per il Personale ATA, ha chiesto più volte di essere consultata per le problematiche del nostro settore lavorativo, ci auguriamo che presto avvenga un colloquio, con l’inizio di una fattiva e costruttiva collaborazione.

Noi ribadiamo con forza, e non solo da ora, che vengano recuperate le eccessive riduzioni operate dal 2009 (D.L. 112/2008 e Legge Stabilità 2015) che hanno portato ad una considerevole perdita di posti (più di 45.000), perché l’organico attuale non permette assolutamente più il funzionamento delle Scuole Statali, anche a causa del noto divieto di nominare supplenti che ormai tutti noi tristemente conosciamo.

A causa degli eccessivi tagli al Personale ATA si sono già avute delle situazioni in cui alcuni Plessi sono rimasti chiusi al mattino fino all’arrivo di Personale da altre Sedi, a causa dell’assenza dell’unico Collaboratore Scolastico in servizio, come, ad esempio in una scuola di Udine; ci dispiace però che in questo caso finito sui giornali si sia in qualche modo data la responsabilità alla Segreteria; le Segreterie invece lavorano ben oltre i loro compiti, ed è normale che poi capitino situazioni simili, il personale è spremuto all’osso e lavora in costante tensione.

E’ superfluo ribadire che avendo così poco personale si sia costretti a tenere un solo collaboratore per Scuola per turno e può capitare che in caso di assenza improvvisa ed imprevista, Scuole ubicate in comuni diversi rimangano chiuse fino all’arrivo di altro personale; l’opinione pubblica deve conoscere e capire la tragica situazione in cui si trova ormai il personale ATA che si reca a lavorare anche quando sta male perché cosciente di quanto può succedere se si assenta; potrebbero verificarsi un malore improvviso, una malattia del dipendente o di un suo congiunto e non cose di poco conto.

Vorremmo informarVi che, se non verranno adeguati correttamente gli organici del Personale ATA, il prossimo anno si assisterà purtroppo sempre più di frequente a casi come quelli sopra citati.

Stesso discorso vale per gli Assistenti Amministrativi, che stanno letteralmente scoppiando a causa delle molteplici incombenze, come, solo per citare l’ultima, il rinnovo delle graduatorie d’Istituto dei docenti, anche se non vengono praticamente mai nominati dall’Amministrazione, come se le pratiche si espletassero da sole sotto la supervisione di Dirigenti Scolastici e Direttori Sga, e per gli Assistenti Tecnici che non riescono più a gestire tutto il lavoro dei vari Laboratori e non solo, il cui organico va esteso anche agli Istituti Comprensivi, sprovvisti, per ora, di questo preziosissimo profilo.

Per cui se non verrà aumentato adeguatamente l’organico di diritto e non verrà tolto il divieto di nominare supplenti, sempre nel caso degli Assistenti Tecnici, se ci sono più di tre Assistenti per gli Amministrativi, e dopo i primi sette giorni per i Collaboratori Scolastici, saremo costretti ad indire lo stato di agitazione e tutte le forme di protesta consentite per portare a conoscenza dell’opinione pubblica questa situazione insostenibile.

Il prossimo incontro di concertazione si terrà giovedì 22 giugno alle ore 10.30.

Il Personale ATA ha urgente bisogno di risposte concrete e di organici adeguati alle reali esigenze di una Scuola di qualità; tutti dicono, a parole, che gli ATA vanno rivalutati, ma nessuno finora ha dato prove di concretezza e di rispetto nei confronti del nostro quotidiano e prezioso lavoro a servizio dell’intera comunità scolastica.

E’ veramente giunta l’ora di cambiare atteggiamento verso tutto il Personale ATA.

Cordiali saluti.

Direzione Nazionale Feder.ATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...