Referendum costituzionale 2016 Il No al 60%, la riforma non passa

Gli italiani hanno deciso: la riforma costituzionale del governo non diventerà legge. Con il di No attestato attorno 60% , il referendum confermativo della legge Boschi si è concluso nel peggiore dei modi per il premier Matteo Renzi, che subisce una sconfitta pesantissima e che a poco più di un’ora dalla chiusura dei seggi annuncia le proprie dimissioni: «Non sono riuscito a portare il Sì alla vittoria. L’esperienza di questo governo finisce qui, ce ne andiamo senza rimorsi. Domani pomeriggio (oggi per chi legge) riunirò i ministri, poi salirò dal presidente della Repubblica e rimetterò il mandato». Renzi, in quello che potrebbe essere il suo ultimo intervento nella sala stampa di Palazzo Chigi da premier pienamente in carica, ha espresso soddisfazione per la grande affluenza alle urne, ha parlato di «festa della democrazia» e ha riconosciuto il successo alle forze politiche che compongono il variegato fronte del No lanciando loro la palla della nuova legge elettorale che si renderà necessaria per il Senato, dato che l’Italicum è stato concepito per la sola elezione della Camera: «Tocca a chi ha vinto avanzare proposte serie».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...