Da lunedì si aprono le opzioni per gli esuberi delle Province

Da lunedì prossimo gli «esuberi» delle Province che hanno presentato domanda di mobilità potranno esprimere la preferenza tra i posti offerti dalle altre pubbliche amministrazioni. L’annuncio è arrivato ieri dalla ministra per la Pa e la semplificazione, Marianna Madia, rispondendo su Facebook alla mail ricevuta da una «dipendente provinciale in ansia». «Siamo in dirittura finale – ha scritto la ministra -: il processo è complesso, ma nessuno perderà il lavoro». Il passaggio che sarà attivato lunedì è il terzultimo previsto dal decreto sulla mobilità pubblicato in «Gazzetta Ufficiale» il 30 settembre scorso, e secondo il calendario originale avrebbe dovuto compiersi entro il mese di gennaio. La ricognizione dei posti disponibili e l’allineamento fra domanda e offerta a livello provinciale, complice qualche problema tecnico, ha chiesto un po’ più tempo del previsto, ma a questo punto il meccanismo è alle sue tappe finali. I dipendenti interessati dalla mobilità, 1.644, avranno, secondo il decreto, 30 giorni per esprimere la preferenza. Nei 30 giorni successivi la Funzione pubblica sarà chiamata ad assegnare alle nuove amministrazioni i dipendenti, che dovranno prendere servizio dopo altri 30 giorni. La procedura, insomma, continua, anche se un passaggio un po’ troppo ottimista del Def (pagina 91 del Pnr) lo dà già per concluso con il dimezzamento dei dipendenti provinciali e un risparmio da 1,5 miliardi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...